Agliè, raccolti 3 mila 500 euro per i bimbi prematuri dell’ospedale Sant’Anna di Torino

Agliè

/

14/01/2016

CONDIVIDI

Comune, cittadini, sponsor e il ristorante "Scudo di Francia" hanno donato la somma all'asociaione "Piccoli Passi Onlus"

Fornire un valido supporto ai bambini nati prematuri e alle loro famiglie. E’ l’obiettivo che si sono prefissi il Comune di Agliè e il ristorante “Scudo di Francia” quando hanno dato vita, lo scorso sabato 24 ottobre, all’iniziativa denominata “Una vita per la musica, un concerto per la vita”. Il ricavato della manifestazione è stato destinato all’associazione “Piccoli passi” Onlus, un sodalizio attivo presso il reparto neonatale dell’ospedale Sant’Anna di Torino. Nella mattinata di martedì 12 gennaio scorso una delegazione dell’ospedale Sant’Anna, guidata dal primario, professor Enrico Bertino, si è recata presso il Salone Alladium di Agliè dove è stato spiegato ai bambini della scuola primaria (anche loro protagonisti, avendo creato per l’occasione dei disegni sul tema dell’infanzia) il lavoro di questo particolare reparto. Dopo il racconto del professor Bertino, a cui sono seguite numerose domande dei bambini incuriositi, è seguita la consegna di una busta contenente il ricavato della serata, pari ad 3.500 euro, che saranno utilizzati per l’acquisto di particolari sedie, utili a consentire il contatto pelle-pelle  tra i bambini prematuri e le loro mamme.

“Siamo giunti con grande successo alla terza edizione del concerto di beneficenza in favore dell’Associazione Piccoli Passi Onlus ed è per me una grande soddisfazione registrare la risposta di tante persone che, grazie alla loro presenza, grazie all’aver scelto di passare una serata in nostra compagnia, ha contribuito ad una causa così nobile – dichiara il sindaco di Agliè Marco Succio -. Il mio ringraziamento più sentito va agli organizzatori, Giorgio e Debora dello Scudo di Francia, quest’anno affiancati dal gruppo delle Magliette Rosa di Spineto, dall’organizzatrice di eventi Giorgia Scienza e dal gruppo Vividance che per la serata hanno rinunciato a qualsiasi forma di retribuzione. Inoltre ritengo doveroso un riconoscimento agli sponsor Autocrocetta spa, Obertoplast e Birrificio Rabèl grazie ai quali abbiamo potuto raggiungere una cifra considerevole che consentirà di acquistare tre sedie speciali per il reparto”.

Leggi anche

17/06/2018

Feletto: è viva e in buone condizioni di salute la giovane scomparsa durante il Rave Party

E’ viva e sta bene Frediana Girotti, 28 anni, la giovane residente a Monte San Giusto […]

leggi tutto...

17/06/2018

Giovane 28enne scompare durante il Rave Party tra Feletto e Lusigliè. Ricerche in corso

E’ scomparsa mentre si trovava, insieme ad altre centinia di giovani, molti dei quali identificati dagli […]

leggi tutto...

17/06/2018

Giallo a Pont Canavese: che fine ha fatto Elisa Gualandi? Nessuna traccia della donna scomparsa

Svanita, come se non fosse mai esistita. A distanza di due settimane dalla sua improvvisa e […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy