Agliè: in scena le favole di Guido Gozzano. Grandi eventi per la celebrazione dei cento anni dalla morte

Agliè

/

19/05/2016

CONDIVIDI

Un nutritissimo programma di manifestazioni di grande rilievo, valorizzerà le due anime del grande poeta e scrittore italiano di origine canavesana

L’altro volto di Guido Gozzano: quello dell’autore di bellissime e commoventi favole scritte con una visione diversa da quella espressa nelle poesie che i critici hanno sempre considerate come crepuscolari e decadentiste. Scritti conosciuti da pochi, ma che rivelano come l’animo sensibile del poeta abbia saputo entrare con una vivacità e dinamica intellettuale, in una dimensione non facile come quella infantile. E’ il caso della favola intitolata “I Tre Talismani” che sarà oggetto di una coinvolgente lettura che avrà luogo il prossimo giovedì 26 maggio nella Sala Polivalente di Agliè.

La celebrazione del centenario della morte del grande poeta italiano, che ricorre il prossimo 9 agosto, nato a Torino, ma che ad Agliè ha vissuto i migliori anni della sua vita, e dove ha scritto i versi più struggenti, nasce sotto i migliori auspici. La lettura del testo sarà eseguita dagli attori di Assemblea Teatro. Un evento proposto in collaborazione con la Città Metropolitana e l’amministrazione comunale di Agliè e che avrà luogo nel corso della manifestazione denominata “Il Bianco libro delle fiabe”. Attraverso la voce di Stefano Cavanna e Renzo Sicco e Chiara Pautasso prenderanno vita, in un contesto onirico, fate, principi e principesse, magie e incantesimi animate dai suggestivi e intensi disegni realizzati da Monica Calvi. La regia è di Renzo Sicco.

Guido Gozzano scrisse, nella sua breve vita, sei favole, tutte pubblicate agli inizi del secolo sul celebre giornale “Il Corriere dei Piccoli”: si tratta della “Corona del Re”, “La Lepre d’Argento”, “Non so”, “I Tre Talismani”, “La danza degli gnomi” e la “Fiaccola del Desiderio”. Lo spettacolo teatrale sarà riproposto il prossimo autunno nelle scuole che portano il nome di Guido Gozzano. E non è tutto: sabato 28 maggio sarà inaugurato il percorso turistico creato per valorizzare i luoghi gozzaniani indicati da una nuova cartellonistica illustrata, creata e curata da Stefania Crepaldi e Maria Cristina Marchiando che saranno protagoniste di un incontro dedicato all’introduzione, previsto per le 15,30 della stessa giornata nell’interno della chiesa di Santa Marta.

All’incontro prenderà parte anche la studiosa e docente Rosanna Tappero. Del tema dell’architettura “Liberty nel Canavese” parleranno Maria Grazia Imarisio e Diego Surace. Alle 18,00 si svolgerà una passeggiata tra arte e architettura e, per concludere questa giornata dedicata a Gozzano, alle 21,00 nel Salone “Alladium” la storica compagnia teatrale calusiese “Lo Zodiaco” metterà in scena lo spettacolo teatrale dal titolo “Andar per Castelli”. E non è che l’inizio.

Dov'è successo?

Leggi anche

Castellamonte

/

24/11/2017

Castellamonte, in biblioteca il laboratorio creativo per trasformare in doni gli oggetti riciclati

E’ dedicato alle imminenti feste natalizie il laboratorio creativo dal titolo “Aspettando il Natale…” per bambini […]

leggi tutto...

Rivarolo Canavese

/

24/11/2017

Liceo linguistico al “Moro” di Rivarolo: è finalmente arrivato l’assenso della Città Metropolitana

L’Istituto di Istruzione Superiore “Aldo Moro” di Rivarolo Canavese potrà contare dal prossimo anno scolastico, su […]

leggi tutto...

Caselle

/

24/11/2017

La procura ha incaricato il casellese Mauro Esposito di far luce sulla tragedia di piazza San Carlo

Sarà l’architetto casellese Mauro Esposito, l’imprenditore casellese  testimone di giustizia che ha svelato la presenza della […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy