Agliè: il progetto di legge sulla fusione dei comuni al di sotto dei 5mila abitanti, non piace al sindaco Succio

Agliè

/

03/02/2016

CONDIVIDI

"Per molti anni si è cercato di valorizzare i territori dei piccoli comuni e adesso di vuole vanificare tutto?"

Sulla paventata fusione dei Comuni e dei vantaggi che ne deriverebbero dal punto di vista fiscale e delle agevolazioni relative agli stanziamenti statali, il dibattito è più che mai aperto. Sull’argomento riceviamo e volentieri pubblichiamo una riflessione del sindaco di Agliè Marco Succio, che è relativa alla proposta di legge, della quale il primo firmatario è l’onorevole Emanuele Lodolini del Partito Democratico.

Confido sul buonsenso di chi sarà chiamato a votare questa proposta di legge… Spero vivamente che ci sia una levata di scudi trasversale e determinata… L’eventuale fusione tra piccoli Comuni deve nascere da un processo democratico e volontario basato sulla conoscenza dei territori e non da un’imposizione che creerebbe scompiglio, maggiori costi e minor funzionamento dei servizi, specialmente in alcune zone, storicamente caratterizzate dalla presenza di piccoli comuni, spesso veri e propri presìdi di territori con peculiarità storiche, geografiche e culturali uniche e difficilmente gestibili in altre forme amministrative.

Per molti anni si è cercato di valorizzare i piccoli territori, vero patrimonio culturale della nostra nazione, sostenendo politiche che ne  evitassero lo spopolamento.

Da ormai qualche tempo si è messa in moto un’inversione di tendenza, che raggiunge il suo apice negativo con questa proposta di legge,  con la quale si vuole  sacrificare la nostra storia amministrativa in nome di un fantomatico risparmio di risorse pubbliche.

Infatti, non solo non esiste un risparmio, ma è ben dimostrabile come con le gestioni associate o unificate, l’unico risultato tangibile sia l’aggravio dei costi con una riduzione dell’efficienza dei servizi ai cittadini.

La strada per stimolare il processo di unificazione, laddove possibile, non può che essere volontaria, eventualmente sostenuta da meccanismi che prevedano agevolazioni o premialità, ma che nel contempo lascino liberi i Sindaci di decidere la strada amministrativa più adatta ai singoli territori.

 

Marco Succio

Sindaco di Agliè (TO)

Dov'è successo?

Leggi anche

Leinì

/

15/10/2018

Mattina di paura a Leinì: scontro frontale tra auto e camion. Tre i feriti in ospedale. Uno è grave

Grave incidente stradale a Leinì: nella prima mattinata di oggi, lunedì 15 ottobre, una Toyota Yaris […]

leggi tutto...

Volpiano

/

15/10/2018

L’ultimo, commosso addio dei volpianesi ad Antonio Furbatto, capogruppo onorario delle Penne Nere

E’ mancato all’età di 94 anni Antonio Furbatto, capogruppo onorario della sezione Alpini di Volpiano. Antonio […]

leggi tutto...

Valperga

/

14/10/2018

I ladri prendono d’assalto l’ufficio postale di Valperga, ma il sistema d’allarme li mette in fuga

Tentativo di furto fallito all’ufficio postale di Valperga: è accaduto nella serata di ieri sabato 13 […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy