A “Chi l’ha visto?” i nipoti di Vincenzo Grigolato

Mazzé

/

25/06/2015

CONDIVIDI

Rosa e Vincenzo Panella hanno lanciato un accorato appello in tv. Chi avesse visto il pensionato scomparso chiami i carabinieri

Vincenzo Grigolato ha lasciato la sua casa alle sette del mattino: “Vado a Caluso a fare gli esami del sangue” aveva detto alla famiglia. Era il 18 giugno. E da allora di Vincenzo si sono perse le tracce.

A nulla sono finora serviti gli appelli che la famiglia ha inviato ai giornali e che ha pubblicato sui social network. Vincenzo Grigolato sembra essere scomparso nel nulla. Una cosa sembra certa: al Poliambulatorio di Caluso, dove avrebbe dovuto effettuare gli esami del sangue non si è mai presentato.

In frazione Barengo di Mazzè dove abitava con la famiglia si vivono giorni di autentica apprensione. Mercoledì 24 giugno, Rosa e Gianni Panella, nipoti di Vincenzo hanno lanciato l’ennesimo appello nella trasmissione “Chi l’ha visto?” in onda su Rai3 e condotta da Federica Sciarelli. Vincenzo ha 62 anni. Capelli bianchi un po’ lunghi, occhi castani, alto 1 metro e 76 ha una sirena tatuata su un avambraccio, ricordo dei lunghi anni trascorsi nella marina mercantile. Il giorno dell’improvvisa e ancora inspiegabile scomparsa il pensionato indossava una tuta di colore blu.

Le forze dell’ordine stanno setacciando il territorio palmo a palmo nella speranza di trovare una qualche traccia. Chi lo avesse visto è pregato di contattare i carabinieri o la famiglia al numero numero 347.67.996.93

Leggi anche

Valperga

/

17/01/2019

Valperga: con lo spettacolo “Dite…Dite” va in scena lo spirito che avvicina a Belmonte e al suo Miracolo

A Valperga domenica 20 gennaio va in scena al teatro Comunale “Fernandi” in via Verdi 7 […]

leggi tutto...

Rivarolo Canavese

/

17/01/2019

Atletica leggera Canavesana: Laura Oberto e Marco Spiezia “brillano” nel Pentathlon

Rientro con i fiocchi per Laura Oberto che dopo quattro anni si è ritesserata nella sua […]

leggi tutto...

Borgaro

/

17/01/2019

Borgaro: rubano il contenitore con le mance dei clienti. Il barista posta le immagini su Facebook

Le due donne sono entrate all’interno del bar e approfittando della confusione causato dall’affluso dei clienti […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy