Torino-Ivrea: investimento mortale alla stazione ferroviaria di Stura. Vittima un giovane

02/08/2019

CONDIVIDI

Il treno si è fermato a un centinaio di metri di distanza dal luogo in cui è accaduto il drammatico incidente

Tragedia nella stazione ferrovia di Torino Stura dove un giovane di colore sarebbe stato urtato dal convoglio regionale Torino-Ivrea ed è morto. E’ successo intorno alle 18,45 di oggi, venerdì 2 agosto, mentre stava transitando il treno sul binario numero 5. La dinamica dell’incidente è ancora tutta da chiarire. Si ipotizza anche che il giovane possa essere stato colto da un malore, che stesse cadendo sui binari e che il treno, urtandolo, lo abbia fatto ricadere sulla banchina. Il corpo non è finito sotto le ruote dei vagoni.

La corsa del convoglio non prevede la sosta alla stazione di Torino-Stura. Il treno si è fermato a un centinaio di metri di distanza dal luogo in cui è accaduto il drammatico incidente. Sul luogo sono intervenuti gli agenti della Polfer, il personale sanitario del 118 e i vigili del fuoco di Torino Stura. L’identificazione del ragazzo è resa maggiormente difficoltosa dal fatto che non aveva con sè i documenti di riconoscimento. L’età varia dai 20 ai 30 anni.

Il convoglio ferroviario è stato bloccato per consentire agli agenti della Polfer di eseguire i rilievi. Si sono registrati, tra l’altro, significativi ritardi per tutti in treni in transito.

Leggi anche

01/06/2020

Rivarolo: al tempo del Covid-19, la danza diventa un coinvolgente video che inneggia alla resilienza

Rivarolo Canavese: al tempo del Covid-19, la danza diventa un coinvolgente video che inneggia alla resilienza. […]

leggi tutto...

01/06/2020

Ciriè: individuato dai carabinieri il 15enne che ha “palleggiato” con un riccio fino ad ucciderlo

E’ un 15enne residente in un piccolo comune dell’Alto Canavese che sabato scorso si è divertito […]

leggi tutto...

01/06/2020

Coronavirus in Piemonte: i pazienti in ospedale scendono sotto quota mille. Oggi un solo decesso

L’Unità di Crisi della Regione Piemonte comunica che oggi, lunedì 1° giugno, i pazienti virologicamente guariti, […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy