Venaria: cisterna perde parte dell’acido che stava trasportando. Traffico in tilt sulla “Direttissima”

Venaria

/

23/05/2019

CONDIVIDI

L'autocisterna stava trasportando mille litri di acido ipoclorito. Diverse squadre dei vigili del fuoco all'opera per la messa in sicurezza

Quando si è accorto che, per cause in via di accertamento, stava perdendo parte del liquido tossico che stava trasportando, l’autotrasportatore ha immediatamente il camion che stava guidando. E’ accaduto nel primo pomeriggio di oggi, giovedì 23 maggio all’altezza della rotonda di via Stefanat sulla “Direttissima” della Mandria. L’incidente ha mandato letteralmente in tilt in entrambi i sensi di marcia il traffico veicolare che a quell’ora era particolarmente intenso.

L’autista del camion, che era diretto nella Valli di Lanzo, ha immediatamente lanciato l’allarme. Sul posto sono tempestivamente intervenite diverse squadre dei vigili del fuoco e i tecnici di una ditta specializzata nel trattamento di sostanze nocice. L’autocisterna stava trasportando mille litri di acido ipoclorito. Attualmente sono in corso le delicate operazioni di messa in sicurezza dell’automezzo e la sua rimozione. A regolare il traffico sono gli agenti della polizia municipale di Venaria.

Il mezzo ha occupato parte della corsia di marcia provocando rallentamenti e code chilometriche.

Leggi anche

10/08/2020

Ingria: con l’elezione di “Mister Giacomino” e il nuovo altare della chiesa riparte il turismo

Il nuovo Mister Giacomino Ingriese quest’anno risponde al nome di Germano Bianco Levrin, classe 1942, una […]

leggi tutto...

10/08/2020

Lavoro: il Gruppo “Sereni Orizzonti” cerca 100 infermieri e operatori sociosanitari per Rsa

Lavoro: il Gruppo “Sereni Orizzonti” cerca 100 infermieri e operatori sociosanitari per Rsa. Cercansi con urgenza […]

leggi tutto...

10/08/2020

Coronavirus in Piemonte: stop ai decessi. Più 20 nuovi contagiati rispetto a ieri. Stabili i ricoveri

Coronavirus in Piemonte: stop ai decessi. Più 20 nuovi contagiati rispetto a ieri. Stabili i ricoveri. […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy