Caselle, i ragazzi contro la piaga del bullismo scolastico

Canavese

/

05/06/2015

CONDIVIDI

Il logo dell'iniziativa è stato ideato da una tredicenne di Caselle

L’obiettivo è quello di combattere il crescente disagio sociale. Per questa ragione il Gruppo Abele di Torino ha invitato otto scuole piemontesi a partecipare al progetto denominato “Gruppo Noi”. In occasione della Giornata della Giustizia Preventiva, svoltasi alla Fabbrica delle Elle di Torino che ospita la sede del Gruppo Abele, fondato da don Luigi Ciotti, sono stati presentati i risultati delle attività svolte dagli istituti che hanno preso parte al progetto.

All’iniziativa, promossa in collaborazione con il Tribunale dei minorenni del Piemonte e della Valle d’Aosta, la Procura della Repubblica di Torino, i carabinieri e la polizia, la Regione Piemonte, il Ministero dell’Istruzione e il Gruppo Abele. All’iniziativa hanno partecipato la scuola media Manzoni di Alessandria, la Scuola Media Demonte di Caselle, l’Istituto Castigliano di Asti, la scuola media Bobbio di Torino, l’Istituto Olivetti di Ivrea, i Liceo Einstein di Torino, il Liceo scientifico Cattaneo di Torino e la scuola Media Verga di Vercelli.

Una curiosità: il logo del progetto (ideato dalla 13enne Giorgia Tasso di Caselle), stampato sulle 600 magliette distribuite in tutto il Piemonte è stato realizzato dagli allievi dell’Istituto Comprensivo di Caselle.

 

Leggi anche

Valperga

/

17/01/2019

Valperga: con lo spettacolo “Dite…Dite” va in scena lo spirito che avvicina a Belmonte e al suo Miracolo

A Valperga domenica 20 gennaio va in scena al teatro Comunale “Fernandi” in via Verdi 7 […]

leggi tutto...

Rivarolo Canavese

/

17/01/2019

Atletica leggera Canavesana: Laura Oberto e Marco Spiezia “brillano” nel Pentathlon

Rientro con i fiocchi per Laura Oberto che dopo quattro anni si è ritesserata nella sua […]

leggi tutto...

Borgaro

/

17/01/2019

Borgaro: rubano il contenitore con le mance dei clienti. Il barista posta le immagini su Facebook

Le due donne sono entrate all’interno del bar e approfittando della confusione causato dall’affluso dei clienti […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy