Castellamonte: con il concorso “Ceramics in Love”, la città apre le porte all’Italia e all’Europa

07/05/2018

CONDIVIDI

Il concorso ha riscosso parecchio successo. All'iniziativa hanno aderito ben 132 artisti noti e meno noti di altissimo livello, con opere di grande valore, sia sul piano estetico sia su quello della ricerca tecnica ed espressiva dell'arte ceramica. In esposizione ben 150 opere

A inizio del corrente anno era stata ventilata una novità assoluta per la 58ma edizione della Mostra della Ceramica di Castellamonte, un concorso dal titolo “Ceramics in Love…” .
Si tratta di una nuova iniziativa intesa ad allargare gli orizzonti sulla contemporaneità dell’arte ceramica. Obiettivo degli organizzatori è accogliere e consentire ad un nutrito numero di artisti italiani e stranieri di potersi mostrare alla ribalta del prestigioso palcoscenico della Mostra di Castellamonte e di interpretare un’arte tanto antica quanto moderna, sempre affascinante per la qualità delle sue forme, colori, dimensioni e tecnologie. L’Amministrazione e i ceramisti locali hanno voluto spalancare le porte della città al resto d’Italia e d’Europa,

Scaduti i termini di partecipazione è stato constato, non senza sorpresa, che l’iniziativa ha riscosso parecchio successo. Al concorso hanno infatti aderito ben 132 artisti noti e meno noti di altissimo livello, con opere di grande valore, sia sul piano estetico sia su quello della ricerca tecnica ed espressiva dell’arte ceramica.
Venerdì 20 aprile la Giunta Comunale di Castellamonte ha approvato il progetto per la 58a Mostra della Ceramica, che prevede l’inaugurazione il prossimo 18 agosto per terminare il 2 settembre 2018.

ln totale saranno esposte 150 opere tra piccole, medie, grandi e grandissime dimensioni, provenienti da tutte le regioni d’Italia e anche dall’estero: Francia, Grecia, Croazia, Russia.
Alla giuria, composta da eminenti personalità dell’arte e della critica artistica, l’arduo compito di stabilire in vincitori del concorso. Le sedi espositive ufficiali saranno: Palazzo Botton-Centro Congressi Martinetti e Liceo Artistico Statale “Felice Faccio”. Al concorso saranno riservate le sedi del Palazzo Botton e il secondo piano del Centro Congressi Martinetti.

Al primo piano del Centro Congressi la parte commerciale. ln mostra le famose stufe di Castellamonte, i prodotti ceramici defle industrie e delle botteghe d’arte dei ceramisti di Castellamonte.
Sono previste inoltre novità nell’allestimento del piano Nobile di Palazzo Botton.
Le attività collaterali si svolgeranno nelle sedi private con i loro programmi di mostre e di laboratori aperti al pubblico, ovvero Casa Gallo-Cantiere delle Arti, Casa Museo famiglia Allai Ra, Ceramiche Castellamonte di Elisa Giampietro, la ditta Cielle/Fornace Pagliero di Daniele Chechi, la ditta e laboratorio Camerlo con visita ai “Castelleiti”, e La Castellamonte di Tobetto Perino e Silvana Neri.

Nei prossimi mesi saranno indicati gli orari di apertura e chiusura della mostra, e delle attività collaterali su cui l’amministrazione sta lavorando.

Dov'è successo?

Leggi anche

22/05/2018

Caselle: auto divorata dalle fiamme nella notte in pieno centro storico. Si tratta di dolo o corto circuito?

Completamente distrutta dalle fiamme. Si tratta di un corto circuito o di un atto doloso? Ad […]

leggi tutto...

22/05/2018

Lombardore: auto esce di strada sulla provinciale 267. Illeso il conducente, ma il traffico va in tilt

Ha forse cercato di evitare di scontrarsi con un’altra autovettura, l’automobilista che è finito fuori strada […]

leggi tutto...

22/05/2018

Chivasso: pirata della strada provoca incidente e fugge. Dopo un’ora si costituisce ai vigili

E’ stato denunciato per omissione di soccorso un 28enne residente a Livorno Ferraris che dopo aver […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy