Venaria: si schiantano con l’auto contro la segnaletica e scappano. Indagano i carabinieri

03/04/2018

CONDIVIDI

Dopo l'incidente i tre occupanti dell'Alfa sono fuggiti. Si sospetta che abbiano rubato l'automezzo per compiere qualche crimine

E’ stato un fine Pasquetta piuttosto animato quello vissuto dai residenti delle vie Foscolo e Giolitti a Venaria: un’Alfa Giulietta che viaggiava a forte velocità si è schiantata contro i pali della segnaletica stradale e i tre occupanti sono fuggiti senza lasciare traccia. E’ accaduto intorno alle 20,00 di lunedì 2 aprile. Sul luogo dell’incidente stradale sono giunti i carabinieri del nucleo radiomobile della compagnia di Venaria su chiamata dei residenti, preoccupati per quanto accaduto.

Gli uomini dell’Arma hanno esaminato accuratamente l’auto abbandonata ed hanno effettuato i rilievi necessari a cercare di ricostruire le modalità del sinistro. L’impatto è stato così violento che i cartelli della segnaletica stradale sono stati ritrovati a diversi metri di distanza.

Sull’episodio i carabinieri non si sbilanciano anche se tra le ipotesi al vaglio, non si esclude quella dell’auto rubata da una banda con l’intenzione di compiere qualche furto o rapina nella zona.

Le indagini continuano serrate per rintracciare il proprietario dell’automezzo e l’identità degli uomini che sono fuggiti dopo l’incidente.

Dov'è successo?

Leggi anche

23/04/2018

Ex 460: iniziati i lavori tra Leinì e Lombardore per il cedimento della strada. Disagi per gli automobilisti

Sono iniziati oggi, lunedì 23 aprile, i lavori in somma urgenza per il ripristino della circolazione […]

leggi tutto...

23/04/2018

Scuola: successo a Favria per la mostra scolastica “Scopriamo e proteggiamo il nostro territorio”

“Scopriamo e proteggiamo il nostro territorio” è il titolo della mostra proposta dall’Istituto comprensivo di Favria […]

leggi tutto...

23/04/2018

Torrazza: 20enne confessa di essere omosessuale e il padre lo picchia. La condanna dell’Arcigay

Picchiato perchè aveva fatto coming out e aveva confessato di esere gay: questa volta il grave […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy