Ivrea: calo di chiamate al 187 e Comdata ricorre alla cassa integrazione a zero ore per 330 addetti

23/03/2018

CONDIVIDI

La drastica riduzione delle chiamate al 187 di Tim ha determinato anche il mancato rinnovo del contratto di oltre 200 interinali

Cassa integrazione a zero ore per 363 addetti della Comdata di Ivrea: a comunicare l’assunzione del provvedimento è stata la direzione dell’azienda che a Ivrea occupa oltre mille dipendenti, nel corso di un incontro con i funzionari sindacali di categoria. L’azienda ha motivato il ricorso alla cassa integrazione a zero ore per quella che ha definito “una contrazione temporanea dei volumi”.

In sostanza la commessa Tim, una delle più importanti, avrebbe registrato un drastico calo di chiamate al servizio 187 gestito appunto da Comdata, società specializzata nel call center.

Il minor numero di chiamate ha innescato il processo iniziato con il mancato rinnovo del contratto a 230 lavoratori con contratto di somministrazione e terminato con la cassa integrazione. Il ricorso agli ammortizzatori sociali riguarderebbe soltanto la sede di Ivrea e costituisce una novità perchè è la prima volta in assoluto che la multinazionale decide di fare ricorso agli ammortizzatori sociali nel caso di una significativa riduzione di una commessa.

Nei prossimi giorni è in programma un altro incontro da dirigenza della Comdata e i funzionari sindacali. L’accordo tra le parti dovrà essere raggiunto entro il 16 aprile: superata tale data l’azienda potrà decidere di assumere decisioni unilaterali.

Leggi anche

14/08/2020

Cuorgnè: grave incidente stradale nei pressi del Ponte Vecchio. In ospedale un motociclista 44enne

Un uomo di 44 anni residente a Cuorgnè è rimasto ferito in un incidente stradale che […]

leggi tutto...

14/08/2020

Coronavirus in Piemonte: nessun decesso. 15 contagiati in più. 590 in via di guarigione

Coronavirus in Piemonte: nessun decesso. 15 contagiati in più rispetto a ieri. 590 pazienti in via […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy