Ozegna, la Smat di Torino garantisce che i 21 dipendenti della Co.Tau non perderanno il lavoro

Ozegna

/

06/09/2017

CONDIVIDI

L'amministratore delegato della Smat Paolo Romano ha incontrato il sindaco di Castellamonte Pasquale Mazza e ha rassicurato lavoratori e sindacati

Finale positivo per la tormentata vicenda dei 21 dipendenti della società Co.Tau di Ozegna che negli ultimi quattro anni ha gestito un appalto indetto dalla Smat (la società Metropolitana Acque) relativo alla gestione la manutenzione ordinaria e straordinaria delle rete fognaria e idrica della Città Metropolitana, l’ente istituzionale che è subentrata nelle funzioni alla vecchia Provincia di Torino. In bilico era il lavoro dei 21 dipendenti (che avevano lavorato nell’ex consorzio Asa) perchè la Smat non aveva rinnovato l’appalto alla Co.Tau.

In ogni caso la Smat non ha nessuna intenzione di fare in modo che i ventuno dipendenti perdano il posto di lavoro. Anzi. Paolo Romano, amministratore delegato della Smat ha sottolineato nel corso di un incontro che si è svolto in Comune a Castellamonte, che qualunque azienda si aggiudicherà l’appalto manutentivo dovrà farsi carico anche dei dipendenti Co.Tau di Ozegna.

Parole che hanno rassicurato non solo i lavoratori ma anche la Uil che si dichiara moderatamente soddisfatta perchè la Smat si farà carico di pagare gli stipendi al personale qualora la Co.Tau di Ozegna non fosse in grado di farlo, ma ha respinto la richiesta di assumere direttamente i lavoratori.

La vicenda dovrebbe chiudersi nel prossimo mese di ottobre. Dal canto suo il sindaco Pasquale Mazza ha assicurato che l’amministrazione comunale veglierà attentamente sul rispetto degli accordi assunti con la Smat.

Dov'è successo?

Leggi anche

17/01/2019

Dramma a Usseglio: bimba di 10 anni cade mentre scia. E’ in rianimazione al “Regina Margherita”

Un altro grave in cidente su una pista da sci: una bambina di 10 anni è […]

leggi tutto...

Caselle

/

17/01/2019

Aeroporto di Caselle: mancano all’appello 20 rotte aeree. Fly Torino: “Si rischia un’estate di crisi”

Il rischio è concreto: la prossima estate potrebbe rivelarsi come qualla più infausta degli ultimi anni […]

leggi tutto...

Ivrea

/

17/01/2019

Costrinse la figlia ad assistere ai rapporti sessuali avuti con l’amante. A processo un 57enne

Avrebbe costretto la figlia ad assistere ai rapporti sessuali consumati con l’amante: a processo è finito […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy