Mazzè: travolge il cognato con l’auto. Indagato pensionato di 77 anni per la morte del congiunto

Mazzé

/

15/05/2017

CONDIVIDI

Rino Schizzerotto è morto al Cto dopo tre giorni di agonia per i traumi riportati

E’ stato indagato dalla procura di Ivrea con l’accusa di omicidio colposo, un pensionato di 77 anni che avrebbe involontariamente travolto con l’auto Rino Schizzerotto, 80 anni di Mazzè. L’investito è deceduto alcuni giorno dopo al Cto di Torino per i traumi riportati nell’incidente. E’ accaduto il pomeriggio di domenica 7 maggio in un casale di via Rondissone a Mazzè: stando ad una prima ricostruzione effettuata dagli inquirenti l’uomo avrebbe perso il controllo della Fiat Panda mentre era intento ad uscire dal cortile dell’abitazione schiacciando il cognato (che non si sarebbe accorto dell’arrivo dell’auto) contro un muro.

L’impatto è stato fatale. Un tragico scherzo del destino che ha stroncato una vita e ne ha rovinata un’altra. Rino Schizzerotto si è arreso dopo tre giorni di agonia al Cto senza che i disperati sforzi dei medici potessero salvargli la vita. L’uomo lascia due figli e una sorella. Lo scorso venerdì 12 maggio si sono svolti a Mazzè i funerali di Rino Schizzerotto ai quali ha partecipato tutto il paese. L’inchiesta giudiziaria dovrà far luce su tutti gli aspetti ancora da accertare del tragico incidente.

Dov'è successo?

Leggi anche

San Giorgio Canavese

/

11/12/2017

San Giorgio: nove bambini intossicati a scuola dal monossido di carbonio. Inchiesta della procura

Il monossido di carbonio si sarebbe diffuso nella palestra della scuola elementare “Carlo Ignazio Giulio” di […]

leggi tutto...

Cuorgnè

/

11/12/2017

Cuorgnè, regalo di Natale del Comune ai cittadini: da aprile per parcheggiare in centro si pagherà

Amara sorpresa per gli automobilisti a Cuorgnè: a partirte dalla prossima primavera per parcheggiare in centro […]

leggi tutto...

San Francesco al Campo

/

10/12/2017

San Francesco al Campo: ritrovate vuote le casseforti rubate che contenevano le pistole della polizia locale

Le ricerche dei carabinieri hanno dato i loro frutti: le due casseforti blindate che nei giorni […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy