Tragedia a Chivasso: si chiamava Milena Matta la donna di Lauriano perita in un incidente stradale

Chivasso

/

20/04/2017

CONDIVIDI

I carabinieri stanno ricostruendo la dinamica dell'incidente mortale. I soccorsi si sono rivelati purtroppo inutili

Era residente a Lauriano Po e si chiamava Milena Matta la donna deceduta alle 16,00 di oggi, giovedì 20 aprile, in un tragico scontro tra il Fiat Doblò che stava guidando e l’autobus del Gtt. La donna, deceduta sull’ambulanza che la stava trasportando al pronto soccorso, aveva 59 anni. I disperativi tentativi di rianimazione compiuti dai medici del 118 si sono rivelati inutili: il cuore della donna ha smesso di battere a causa dei gravi politraumi subiti.

Il gravissimo incidente ha avuto luogo in via Po, all’imbocco del ponte che scavalca il fiume. L’impatto è stato tanto violento che il Fiat Doblò è stato scaraventato nella scarpata sottostante la carreggiata. Milena Matta era diretta verso la collina mentre l’autobus era diretto, dopo aver compiuto l’ultima corsa, al deposito di via Orti. Per cause in via di accertamento l’auto si è scontrata con l’autobus.

E’ stato necessario l’intervento dei vigili del fuoco del distaccamento volontario di Chivasso per estrarre l’automobilista dalle lamiere accartocciate dell’abitacolo. Il traffico diretto verso Chivasso e in direzione della strada statale collinare è stato deviato dai carabinieri sulla viabilità alternativa.

Dov'è successo?

Leggi anche

21/02/2020

Cuorgnè/Rivarolo: si scaldano i motori per l’atteso appuntamento con il “Ronde del Canavese”

Entra nella fase calda l’ormai consueto appuntamento che apre la stagione rallistica piemontese, il “Ronde del […]

leggi tutto...

21/02/2020

Ivrea: in 20mila al “Giovedì Grasso”. Una denuncia per guida in stato d’ebbrezza ed esercenti sanzionati

Si sono conclusi a tarda notte, con la partecipazione complessiva di oltre 20 mila giovani, i […]

leggi tutto...

21/02/2020

Riuscito l’intervento alla gamba del piccolo Loris negli Usa. Guarirà grazie al cuore dei canavesani

Adesso riposa, assistito dalla mamma e dal personale sanitario, nella sua stanza del “Paley Advanced Limb […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy