Leinì, il centro massaggi era una casa per appuntamenti. Denunciati tre donne e un uomo cinesi

Leinì

/

05/01/2017

CONDIVIDI

I carabinieri della stazione leinicese hanno sorpreso alcuni clienti mentre consumavano un rapporto sessuale

Sequestrato e sigillato un centro massaggi cinese: i carabinieri della stazione di Leinì hanno denunciato a piede libero quattro ragazze e un uomo con l’accusa di prostituzione e favoreggiamento. I carabinieri hanno accertato le persone denunciate utilizzavano come copertura per l’attività illegale il centro massaggi situato in via Carlo Alberto 26 a Leinì.

Nella casa per appuntamenti, scoperta dopo articolate indagini dagli uomini dell’Arma, sono stati sorpresi alcuni clienti mentre stavano consumando un rapporto sessuale. In seguito agli interrogatori condotti dai carabinieri, sette uomini hanno confessato di essersi intrattenuti, dopo aver pagato somme in denaro che andavano dai 50 ai 70 euro, con le ragazze presenti nel centro massaggi.

Il locale è stato sottoposto a sequestro penale e sigillato. Sequestrato dai militari anche il materiale trovato all’interno del locale: 260 euro in contanti, ritenuto frutto dell’attività di prostituzione, alcune confezioni di preservativi e un telefono cellulare.

Dov'è successo?

Leggi anche

Ivrea

/

23/11/2017

Pavone, andavano in giro con coltelli a serramanico e un piede di porco. Denunciati due disoccupati

I carabinieri della Stazione di Ivrea hanno denunciato in stato di libertà alla Procura di Ivrea […]

leggi tutto...

Ivrea

/

22/11/2017

Canavese, nel 2017 sono state ben 187 le donne oggetto di violenza. Le iniziative dell’Asl To4

Come sempre è alta l’attenzione dell’Asl To4 sulla problematica della violenza contro le donne, attraverso l’impegno […]

leggi tutto...

Cuorgnè

/

22/11/2017

Cuorgnè, nasce in città una comunità di vendita on line di prodotti agricoli a chilometri zero

E’ con un “alveritivo” che avrà luogo venerdì 14 novembre alle 18,30 nella splendida cornice di […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy